martedì 31 maggio 2011

Ars Estetica Scuola

Ars Estetica, scuola estetica Roma, è una scuola di formazione professionale per estetiste e leader nel settore della cura del corpo da ben 20 anni. Il centro di Roma ha sede a Cinecittà. La scuola permette, inoltre, di ottenere la Qualifica Professionale, riconosciuta dalla Regione Lazio, per i tatuatori. Si conferma alla prime posizioni, quindi, anche in questo settore in espansione al giorno d’oggi.
I formatori sono esperti nel settore, infatti la serietà della formazione professionale è uno dei punti chiavi del successo dell’istituto.
I corsi forniti sono: per parrucchieri, per estetiste, per tatuatori ed, infine, vi è un corso adibito all’insegnamento della ricostruzione delle unghie.
corsi di estetica roma rilasciano il diploma di estetista. Durano un biennio, diviso in 1.800 ore tra attività pratiche e teoriche. Le materie pratiche sono: manicure, pedicure, massaggio viso e corpo, trucco da giorno e notte e molte altre tecniche specifiche. Le materie teoriche che sarà possibile apprendere saranno, invece, teoria del trucco, biologia, anatomia, igiene ed alimentazione ed inglese.Il corso di ricostruzione unghie fornisce alla fine un diploma di onicotecnico. Ha una durata trimestrale di 200 ore. Le materie pratiche da apprendere sono: manicure e pedicure, french manicure, ricostruzione unghie mani e piedi, ricostruzione unghie in gel ed elementi di decoro. Quelle teoriche, invece: anatomia della mano e dell’unghia, anatomia del piede, chimica dei prodotti di ricostruzione. Il resto è tutto da scoprire una volta iscritti!
Il corso per tatuatore, invece, ha una durata complessiva di 400 ore (8 mesi). I requisiti per accedere al corso sono la maggiore età e un certificato di idoneità psicofisica. Il lavoro del tatuatore non è per niente scontato, poiché le materie oggetto di studio sono davvero molte: si va dalla storia del tatuaggio all’etica professionale, dall’anatomia al disegno e dalla tecnica professionale del tatuaggio a elementi di Pronto Soccorso! Per quanto riguarda il corso professionale per parrucchieri, questo rilascia il diploma di acconciatore. Ovviamente ciò comporta un lavoro sicuro una volta ottenuto il certificato, come acconciatori nei saloni di bellezza! Le esercitazioni pratiche prevedono: colpi di sole, shampoo, permanente, bigodini, messa in piega, taglio e piega; mentre quelle teoriche: chimica dei prodotti, anatomia ed inglese. Il corso ha una durata biennale annuale e consta di 1800 ore di apprendimento!Se insomma, il vostro sogno è quello di lavorare nel campo della bellezza o della cura del corpo iscrivetevi ad Ars estetica. Le iscrizioni per i corsi di estetista sono aperte sino a fine maggio, mentre quelle per i corsi per tatuatori chiuderanno il prossimo giugno. Quindi, affrettatevi: non lasciatevi scappare un’occasione di crescita professionale che vi garantirà una collocazione certa nel mondo del lavoro!

EMOGATE® è il nuovo strumento di TechSigno dedicato alla tracciabilità del sangue

Il nuovo Tunnel Scanner RFID di TechSigno
EMOGATE la soluzione dedicata alla logistica del sangue per i centri trasfusionali.

Il sistema multifunzione EMO-GATE® sviluppato per la logistica del sangue permette la tracciabilità di sacche di sangue ed emoderivati attraverso l'identificazione automatica RFID delle stesse.

Con EMO-GATE® il personale è guidato nel processo di acquisizione delle informazioni attraverso una postazione PC Touch Screen con LCD a colori che permette il controllo "passo passo" delle operazioni, la visualizzazione selettiva dei dati acquisiti e la gestione degli errori. I dati caratterizzanti il lotto, così come il log completo delle operazioni eseguite, possono essere trasferiti al SW di gestione dei Centri Immunotrasfusionali.

Il sistema EMO-GATE® è composto da tre dispositivi distinti e tra loro integrati:
Tunnel di lettura RFID a 13.56MHz
Sensore per il controllo della temperatura delle sacche
Bilancia per la pesatura dei lotti movimentati.

Per avere maggiori informazioni sulla soluzione info@techsigno.com

TechSigno HealthCare Solution
I prodotti della famiglia HealthCare di Techsigno, dei quali EMOGATE® fa parte, offrono la possiblità di implementare la tecnologia RFID per l'identificazione e la tracciabilità e movimentazione di sangue ed emoderivati.
La soluzione Techsigno è composta da

  • PT2SCAN® - 3GSCAN®
  • SMART PLATE®
  • TUNNEL EMOGATE®
  • TEMPERATURE DATARECORDER

Tutti i prodotti TechSigno dedicati al Healthcare sono facilmente integrabili con i sistemi informativi esistenti

Pubblicazione comunicati stampa internet
Comunicati-Stampa.com / Pivari.com
fabrizio (at) pivari.com

Per conquistare il cuore di una donna: anelli con diamanti

Gli anelli con diamanti sono i gioielli maggiormente desiderati dalle donne, riescono a dare una luce particolare al loro volto, a conquistarle, a stupirle... Sul portale Torinogioielli si trova un vasto assortimento di monili di vario genere, con un particolare riguardo per gli anelli e ancora di più gli anelli con diamanti, e novità, con diamanti e perle, o meravigliosi anelli con diamanti neri. Nell'assortimento on line si possono trovare veramente gioielli di ciascun genere: orecchini, bracciali, collier, assieme ad accessori ed orologi sia classici, che dei brand più importanti, di ciascuno si può visionare una scheda con fotografia e descrizione tecnica della manifattura e delle pietre utilizzate. Sul portale si può verificare l'esatta misura degli anelli da comprare, per avere la certezza di fare l'acquisto giusto. Vengono compresi nel prezzo di vendita sia un'eventuale incisione, che la consegna a domicilio e la confezione regalo. Ogni articolo è provvisto di garanzia riguardante i materiali, la manifattura e le pietre, e la consegna è coperta da polizza assicurativa contro eventuali danneggiamenti o furti che potrebbero avvenire nel corso della spedizione. Vai dunque nel portale, e scegli con fiducia, stando tranquillamente seduto in poltrona, l'anello da regalare alla tua amata, ed attendi ancora tranquillamente, di riceverlo.

Maturità 2011 prima prova

Maturità 2011 prima prova.

Maturità 2011 Prima prova. Iniziamo subito col dire che la prima prova della maturità 2011 (e cioè il tema) sarà uguale per tutti, sia per i licei che per gli istituti tecnici e professionali. In cosa consiste la prima prova per la maturità di quest’anno (2011)? Beh, la prima prova consiste sempre nello svolgimenti di un tema d’italiano. Solitamente ci sono diverse categorie e bisogna sceglierne una. Di seguito vi riportiamo le tipologie di scelta: la prima scelta per la prima prova delle maturità 2011 consiste in un analisi del testo: lo studente si ritroverà di fronte ad un questionario dove dovrà rispondere a domande inerenti al testo letto, che sarà un estratto antologico di letteratura italiana.

Per superare questo test (chiamiamolo così) il maturando 2011 per la prima prova dovrà dimostrare di essere perfettamente in grado di inquadrare l’autore in ambito storico letterario e dimostrando capacità di saper inquadrare lo stesso brano all’interno del proprio contesto e saperne delineare le caratteristiche principali e quelle richieste.
Maturità 2011 Prima prova. Seconda tipologia esame. Andiamo adesso alla seconda tipologia di scelta per la prima prova dell’esame di maturità 2011.

Il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini ha deciso che la seconda tipologia di scelta consisterà nella redazione di un saggio breve o di un articolo di giornale. In pratica verranno fornite allo studente maturando delle letture (che potrebbero essere sia in ambito scientifico e socio economico, che culturale). C’è anche il tema libero, o semplicemente di ordine generale dove lo studente, che in questo caso non dovrà basarsi su nessuna lettura, dovrà comporre un tema d’italiano, che possiamo chiamare “saggio breve”. Il tema maturità 2011 prima prova dovrà essere fatto in base al proprio bagaglio culturale. Importante però che bisogna rimanere in tema su quanto prescritto da un breve testo descrittivo del tema di cui è richiesta la redazione.

Maturità 2011 Prima prova. Terza tipologia scelta. Come ultima possibilità di scelta per la prima prova di maturità 2011, il maturando avrà la possibilità di sviluppare un tema su un’importante questione storica. In parole povere al candidato verrà fornito un testo con una particolare questione storica, e sulla base di quest’ultima, e soprattutto del proprio bagaglio accumulato nel corso degli anni di scuola superiore, dovrà cercare di sviluppare al meglio delle sue potenzialità la questione storica che verrà fornita nella traccia della prima prova di maturità 2011.
Maturità 2011 Prima prova. Piccoli consigli. Di seguito troverete dei piccoli (o grandi, dipende da come la vedete) per i maturandi 2011: se il maturando avrà una degna preparazione su un autore della letteratura italiana, rispondere a domande in merito all’autore sarà un gioco da ragazzi, ricordatevi una cosa fondamentale: di solito verranno trattati argomenti degli autori del 900 inerenti a situazioni attuali avvenute all’incirca due-tre mesi prima dello svolgimento dell’esame. Per dirvene qualcuna tenete rifermento alla Libia, Caso Ruby, Immigrazione, cercate un qualcosa che possa entrare in gioco con questi fattori. Negli ultimi anni ad esempio, per la prima prova della maturità, c’è stato un sempre puntuale Giuseppe Ungaretti. Per quanto riguardo il 2009 è stato sorteggiato Italo Svevo.

Nella maturità 2008 è toccato a Eugenio Montale con la poesia Ripenso il tuo sorriso tratta da Ossi di seppia (1925).
Per il tema libero tenetevi pronti anche su argomenti come Libia, Caso Ruby (o meglio Rubygate), Immigrazione Lampedusa, Cronaca nera tipo Yara Gambirasio e Sarah Scazzi. Insomma adesso avete tutti gli elementi per fare una buona “prima prova” di maturità. In bocca al lupo e alla prossima info sugli esami di maturità 2011 prima prova.

Maturità 2011 materie

Maturità 2011 materie.

Maturità 2011 materie. Bene, se siete maturandi per l’anno 2011 siete arrivati in un sito che fa proprio al caso vostro. Se poi siete maturandi 2011 in cerca di tutte le info utili riguardo la prima prova, la seconda, la terza, le materie della seconda prova, ecc, allora questo sito può diventare il vostro compagno di studi e suggerimenti da portare con voi d’ora in poi e fino alla maturità… Partiamo col cercare di capire in cosa consiste la maturità di quest’anno (2011): ci saranno tre prove scritte da affrontare prima di accedere agli orali, prima prova, seconda prova e terza prova.

Maturità 2011 materie. La prima prova: la prima prova per la maturità 2011 consiste nello svolgimento di un tema d’italiano. Vi saranno diverse tipologie di scelta, la prima scelta per la prima prova delle maturità 2011 consiste in un analisi del testo; per quanto riguarda la seconda tipologia di scelta, il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini ha deciso che consisterà nella redazione di un saggio breve o di un articolo di giornale; come ultima possibilità di scelta per la prima prova di maturità 2011, il maturando avrà la possibilità di sviluppare un tema su un’importante questione storica.

Maturità 2011 materie. La seconda prova, materie: nella seconda prova per la maturità 2011 si dovrà affrontare una verifica su una determinata materia, scelta alcuni mesi prima dell’esame a cui si dovranno sottoporre gli studenti maturandi 2011 di istituti tecnici professionali e licei (scientifico, classico, ecc, ecc. ). Di seguito troverete i principali indirizzi con le rispettive materie scelte dal Ministro Mariastella Gelmini per la maturità 2011.

Maturità 2011 date

Maturità 2011 date.

Maturità 2011 date scritti. Dopo la chiusura della scuola prevista per l’11 giugno ci saranno poco più di 10 giorni per prendere fiato e poi immergersi nell’esame di maturità 2011 che vedrà quest’anno circa 500 mila studenti cimentarsi con l’esame di stato 2011. Sono infatti state fissate le date dell’esame di maturità 2011 che inizierà il 22 giugno con la prima prova che riguarderà, come da tradizione il tema di italiano. Tema, saggio breve o articolo di giornale che sia, i maturandi avranno ben 6 ore a partire dalle 8 di mattina (ovviamente il conteggio delle ore scatta nell’orario preciso in cui si comincia a lavorare), per fare il loro meglio al primo scritto dell’esame di maturità e poter poi archiviare una volta per tutte questo esordio e cominciare a preoccuparsi per la seconda prova. Una full immersion che non lascerà molto tempo al relax per i maturandi italiani che il 23 giugno si cimenteranno poi con la temutissima seconda prova, quella che valuta gli studenti a seconda dell’indirizzo di studi. Dopo la seconda prova, prevista appunto per il 23 giugno, ci sarà una lunga pausa fino al 27 giugno, giorno previsto per la terza prova, la verifica che riguarda i quiz relativi alle materie esterne, che impegnerà gli studenti prima di cominciare i colloqui orali che verranno poi definiti una volta affrontati tutti gli esami scritti. Una pausa, quella tra il 23 e il 27, che è stata piuttosto contestata in quanto, come è stato detto, prolunga la sofferenza dello studente che in questo modo è tenuto di più sul filo del rasoio. Ma ovviamente questa è soltanto una campana! Dall’altra parte molti altri studenti hanno tirato un lungo sospiro di sollievo: una pausa necessaria e ben accolta per avere ancora più tempo per studiare!

Maturità 2011 date orali. Gli esami di maturità 2011 si avvicinano ogni giorno di più e abbiamo già parlato delle prove scritte che metteranno alla prova quasi 5 milioni di studenti che dal 22 giugno saranno impegnati con tutte le tappe previste per l’esame di maturità. Il 22 giugno si inizierà con la prova di italiano, per poi continuare il giorno dopo ossia il 23 giugno con la seconda prova con la materia prevista per ogni istituto scolastico. Si ricomincia poi con la terza prova il 27 giugno che riguarderà un test su tutte le materie esterne e soltanto superata questa ultima prova scritta la commissione fisserà le modalità e le date degli orali che inizieranno una volta corretti i test scritti e verranno comunicati agli studenti tramite affissione presso l’istituto scolastico di riferimento con il punteggio ottenuto dalla somma dei tre scritti effettuati. Di solito gli esami orali sono praticamente imminenti dopo gli scritti e la commissione si occupa di estrarre la lettera del cognome da cui cominciare e si occupa a questo punto di realizzare un calendario con tutti i nominativi da interrogare per concludere in tale modo l’esame di maturità 2011. Di soliti gli esami di maturità non si spingono oltre la metà di luglio, quindi gli studenti italiani alle prese con la maturità potranno stare tranquilli: entro tale data sarà tutto finito e non resterà che attendere l’affissione dei promossi e dei bocciati, sperando che dopo tanto impegno tutti, o almeno la maggior parte, possano considerarsi “maturi” concludendo così in bellezza l’esperienza altamente formativa della scuola superiore e accedere così al mondo del lavoro o all’Università.

Per rimuovere dei dadi danneggiati, cerca gli estrattori sul sito della Betafer

Gli estrattori sono attrezzi ideati e fabbricati appositamente per consentire l'estrazione, appunto, di organi meccanici calettati su alberi o all'interno di alloggiamenti. In genere sono usati per estrarre dei dadi danneggiati. Nel portale della Betafer, concessionario autorizzato di tutta la serie di articoli della linea Beta utensili, nel vasto assortimento di articoli disponibili, si trova anche un'ampia scelta di estrattori, di diversi modelli: a griffe, a bussola... dotati anche di espansori, disponibili anche in diverse misure, o direttamente organizzati in dei set, per avere a disposizione in qualunque momento la misura che ci necessita.
La Betafer offre attrezzi di ogni genere, tradizionali o pneumatici, per venire incontro alle necessità di qualunque attività manuale, si trovano quindi cacciaviti, martelli, ma anche trapani, seghetti, rivettatrici... di diverse portate e potenze, pensati per dei facili lavori di hobbistica, o per svolgere le proprie attività in maniera professionale. Oltre l'assortimento di attrezzi, sul portale si trova una categoria riservata a mobiletti, valige, banchi e carrelli porta attrezzi, ed ancora una categoria riservata ai capi di vestiario da lavoro e ai dispositivi di protezione individuale, quindi cuffie, mascherine, occhiali, ma anche scarpe antinfortunistiche e di protezione, perché protetti si lavora meglio e si ha una resa maggiore.

Maturità 2011 commissari esterni

Maturità 2011 commissari esterni.

Maturità 2011 commissari esterni interni. Ecco l’elenco delle materie e dei commissari sia esterni che interni per ogni materia. Innanzitutto armatevi di pazienza perché leggere la lista ufficiale del Ministero dell’Istruzione con l’elenco delle materie e dei commissari esterni ed interni 2011 di ogni singola materia per tutti gli indirizzi previsti in Italia per la maturità 2011 è un po’ un casino anche perché gli indirizzi sono tantissimi (un qualcosa come 700) per un foglio pdf di un totale di 64 pagine.

L’unico consiglio che possiamo dare ai visitatori è quello di ricorrere al codice alfanumerico corrisponde il proprio indirizzo di studi. La cosa importante da capire, per non rischiare di perderci troppo tempo, è proprio il codice e da quello potrete ricorrere in poco tempo all’indirizzo dell’istituto da voi frequentato e le materie assegnate ad ogni commissione esterna ed interna per la maturità 2011.

Di seguito troverete il link della commissione interna ed esterna per la maturità 2011. Speriamo di esservi stati d’aiuto… Dal canto nostro non ci resta che farvi un grande in bocca al lupo e augurarvi un buono studio ed un’ottima maturità 2011.
Maturità 2011 commissione esterna interna. L’elenco delle materie e dei commissari 2011 sia esterni che interni per ogni materia: http://www.maturita.biz/maturita-2011-commissari-esterni-interni

La medicina alternativa


La medicina alternativa ha molti settori, tra i quali spicca l'ayurveda e l'omeopatia tra le più seguite.
L'ayurveda è l'antica medicina indiana; ayurveda è una parola composta da ayur, longevità e veda che vuol dire conoscenza rivelata. E' un sistema medico molto complesso di cura e prevenzione che aiuterebbe a vivere più a lungo nel rispetto della salute del corpo e dello spirito.
L'omeopatia invece nasce nel 1800 dalle scoperte del tedesco Samuel Hahnemann che sperimenò per primo su sé stesso alcune proprietà della corteccia di china e di altre sostanze come arsenico, digitale e mercurio, veleni riconosciuti, per provare che la malattia viene curata con la stessa essenza di cui è formata.
La fitoterapia è l'antica medicina occidentale, tra le piante l'aloe è quella con tantissime proprietà riconosciute e forever living produce gel e succo per curare tante patologie.

Aloe vera e proprietà


L'aloe vera contiene l'acemannano, una sostanza che assieme ad aminoacidi, vitamine e sali minerali procura una ricostruzione del tessuto connettivo della pelle, per questo il gel aloe è indicato per essere applicato su scottature, ustioni, cicatrici.
L'intervento deve essere protratto per alcuni mesi per aiutare la produzione di collagene e tessuto connettivo ma i risultati finali sono ottimi.
Questo gel è utile anche per le smagliature.
Si formano per uno stiramento meccanico della pelle dopo un rapido aumento con successiva perdita di peso, molto frequentemente di solito dopo una gravidanza.
Se applicato il gel di aloe per un certo periodo sulla pelle esso aiuterà questa a ricostruirsi e le smagliature scompariranno.
L'aloe è anche un ottimo integratore, aiuta il transito intestinale e rinforza le difese immunitarie dell'organismo.

Snav presenta una nuova convenzione dedicata agli studenti

Sconti e agevolazioni per i titolari di "Io Studio - Carta dello Studente", iniziativa promossa dal Miur.


carta dello studente30 maggio 2011 - In occasione de "La nave della legalità", l'evento svoltosi lo scorso 22 maggio e nato per commemorare i giudici Falcone e Borsellino, Snav ha presentato ufficialmente una nuova convenzione dedicata ai giovani. La compagnia di navigazione, leader nei trasporti marittimi nel bacino del Mediterraneo, comunica infatti che tutti i titolari di "Io Studio - Carta dello Studente" potranno beneficiare di sconti e agevolazioni non solo sui traghetti per la Sardegna e sui traghetti per la Sicili a, ma su tutte le destinazioni servite dalla flotta Snav.

"Io Studio - Carta dello Studente" è un'iniziativa promossa dal MIUR, Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, ed è la prima tessera in Italia che riconosce ufficialmente ai possessori lo status di "studente". A testimonianza di quanto Snav sia vicina al mondo dei giovani, la convenzione è stata pensata proprio per permettere a questi ultimi di viaggiare verso le proprie mete di preferenza beneficiando di tariffe agevolate e promozioni.

E così, ad esempio, gli studenti in possesso della card potranno avere uno sconto del 15% verso tutte le mete raggiunte dalla compagnia di navigazione: la riduzione di prezzo, pertanto, sarà effettiva sui traghetti per la Croazia, sulle navi per la Sardegna e la Sicilia nonchè sugli aliscafi per le Eolie, per le Pontine e verso le isole del Golfo di Napoli. Un'altra importante agevolazione consente a tutti i titolari della tessera di beneficiare dei vantaggi della promozione Happy Family, con uno spostamento dell'età massima fino ai 19 anni.

Maggiori informazioni sulla convenzione e sui vantaggi possono essere reperite nel comunicato ufficiale, disponibile sul sito web istituzionale di Snav a questo indirizzo: http://www.snav.it/news/snav-carta-dello-studente.html.

Snav spa
Ufficio booking
booking@snav.it

Real Poker. Real Fun Sisal Poker presenta il nuovo Sisal Poker Team Pro


Tre nuovi campioni per Sisal Poker: Andrea Carini, Marco Ruggeri, Linda Santaguida

Milano, maggio 2011 – Sisal Poker presenta la nuova formazione del Sisal Poker Team Pro e si conferma come la poker room di una delle squadre italiane più forti del momento. Tre giocatori fanno il loro ingresso nella squadra che unisce professionismo e divertimento all’insegna del “Real Poker, Real Fun”: Andrea Carini e Marco Ruggeri, scelti fra i giocatori tecnicamente più validi e abili in Italia, e un nuovo componente femminile d’eccezione, Linda Santaguida, grande appassionata di Poker e già nota al pubblico televisivo.


Questa è la squadra dei 10 professionisti guidati dal campione del mondo e capitano Dario Alioto: Niccolò Caramatti, Andrea Carini, Pietro Conti, Marco Fantini, Paolo Giovanetti, Maurizio Guerra, Gabriele Lepore, Marco Ruggeri, Linda Santaguida. La forza del Team di Sisal Poker risiede nella competenza specifica di ogni giocatore. Ognuno ha infatti una propria specialità di gioco precisa e distintiva e la somma delle singole competenze ha permesso di creare una squadra completa e forte.


Sisal Poker intende ringraziare anche i membri uscenti che hanno fornito un importante contributo alla forza e alla crescita del Team in questi anni: Giorgio Miconi e Marco Wegher. Questi ultimi continueranno a sostenere Sisal Poker, attraverso Sisal Poker Friends, il programma rivolto ai giocatori che partecipano ai tornei live in qualità di supporter di Sisal Poker. Il nuovo Sisal Poker Team Pro è già pronto ad affrontare le ambitissime World Series of Poker – WSOP, che attirano ogni anno a Las Vegas migliaia di giocatori da tutto il mondo, tutti in lizza per la conquista del prestigioso braccialetto di platino nel Main Event.


________________________________________________
SISAL gestisce dal 1946 i giochi pubblici affidati in concessione e opera con una rete di quasi 45.000 punti capillarmente distribuiti sul territorio nazionale. Oggi SISAL fa parte di un Gruppo, operante in Italia. Sotto la capogruppo Sisal Holding Finanziaria operano le società controllate, dirette e indirette, Sisal Slot, Sisal Bingo e Sisal Match Point. SISAL è attiva nel comparto dei giochi con SuperEnalotto, Vinci per la Vita - Win for Life e Vinci per la Vita - Win for Life Gold e offre un’ampia gamma di servizi al cittadino. Sisal Match Point è attiva nel settore delle scommesse con circa 4.000 punti vendita - di cui 160 fra agenzie e negozi. Sisal Slot è attiva nel settore degli apparecchi d’intrattenimento, con oltre 30.000 apparecchi collegati, dei quali 10.000 di proprietà. SISAL è attiva anche online attraverso internet e mobile con Sisal Poker, Sisal Bingo, Sisal Skill Games e Sisal Casinò. Da settembre 2010 il Gruppo ha lanciato sul mercato Sisal Wincity, il nuovo concept retail che unisce gioco a intrattenimento e socializzazione. Dal 2009 Sisal ha avviato un programma di CSR e di Gioco Responsabile e nel 2011 ha ottenuto dalla European Lottery Association la certificazione sul Responsible Gaming.



Per informazioni: Sisal Comunicazione | Tel. 02 8868.971 | comunicazione@sisal.it | www.sisal.it

Il terrazzo alla veneziana: un pavimento antico ma anche moderno

Il pavimento alla veneziana ha un'origine antica ma è ancora usato in virtù di alcune caratteristiche sia estetiche che pratiche che lo rendono particolarmente apprezzato.

Vi sarà sicuramente capitato di entrare in qualche edificio o palazzo storico e di ammirarne i pavimenti alla veneziana, riconoscendo in quegli stessi pavimenti lo stile presente in molte case contemporanee. E infatti una delle caratteristiche principali di questo particolare tipo di pavimento è l'aver attraversato praticamente indenne i secoli, riuscendo a non perdere lo smalto che aveva in passato e sapendosi adattare ai cambiamenti e alle evoluzioni che si sono avute nel tempo, senza essere superato da esse, ma anzi usandole a proprio favore per resistere fino ai giorni nostri.

La storia dei pavimenti alla veneziana comincia in età ellenistica: già nell'Antica Grecia, infatti, venivano realizzati dei pavimenti con sassi di torrente cementati con calce e argilla, e anche se ovviamente questi tipi di pavimento avevano un altro nome, in essi possiamo riconoscere gli antenati dei pavimenti alla veneziana veri e propri. Dalla Grecia questo particolare tipo di tecnica raggiunse anche la nostra penisola a seguito del dominio romano: all'epoca romana risalgono l'opus signinum, pavimento realizzato mescolando cioccopesto e calce, e l'opus segmentatum, che si distingueva dal primo per la presenza di scaglie di marmo.

Con il passare del tempo quello che noi chiamiamo terrazzo alla veneziana si è poi evoluto, sempre restando però fedele a se stesso e diffondendosi in varie zone. Nella zona di Venezia, in particolare, esso riscosse particolare successo, e il motivo per cui questo tipo di pavimento viene chiamato in questo modo si deve al fatto che fu proprio nel capoluogo veneto che questa particolare tecnica raggiunse il suo apice, ed è sempre a Venezia che venne redatto lo Statuto dell'Arte dei Terrazzieri, nel 1586. Lo scopo dello statuto, che constava di 17 capitoli, era quello di creare un'occasione d'incontro tra tutti i Maestri dell'Arte, in modo da poter discutere degli argomenti di comune interesse e stabilire le regole della Confraternita. Per entrare a far parte della Scola e diventare dunque un "terrazzer", era necessario sostenere e superare delle prove speciali dimostrando di essere in grado di costruire un terrazzo che rientrasse nei parametri stabiliti dalla confraternita stessa. La nascita della confraternita dei terrazzai è di qualche anno antecedente lo Statuto: è nel 1582, infatti, che la Scuola dei terrazzai, che al tempo aveva la propria sede nell'ormai demolita chiesa di San Paternian, venne fondata da Giobatta Crovato insieme ad altri terrazzieri. Da ciò capiamo che il mestiere del terrazzier era visto come un lavoro molto importante, e la creazione del terrazzo alla veneziana era considerata alla stregua delle altri arti.

La storia e le evoluzioni del seminato alla veneziana sono arrivate fino ai giorni nostri grazie anche ad antiche pubblicazioni, come il Della Architettura di Giovanni Antonio Rusconi, opera che conserva al suo interno la prima illustrazione relativa alla fabbricazione di un terrazzo. L'opera venne pubblicata nel 1590, ma le silografie risalgono ad un periodo precedente, più precisamente alla metà del Sedicesimo secolo. Verso la fine del secolo, comunque, le tecniche di realizzazione di questo particolare tipo di pavimento erano ormai risapute e stabilite, e nei secoli successivi l'arte si è solo affinata ed evoluta, senza però essere mai stravolta. La calce, per esempio, che veniva usata in passato come legante, col tempo è stata sostituita dal cemento, mentre l'avvento della corrente elettrica ha cambiato il modo in cui il cemento veniva levigato: non più manualmente, ma meccanicamente.

A parte questi piccoli mutamenti, possiamo però dire che l'arte del terrazzo alla veneziana è rimasta invariata nei secoli, arrivando ad abbellire anche le nostre case.



Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl – marketing strategico

 
 
Prima Posizione Srl
Viale dell'Industria, 60 - 35129 Padova PD
Tel. 049 776196 - Fax. 049 8087806
www.prima-posizione.it - info@prima-posizione.it

lunedì 30 maggio 2011

Cemon.eu, restyling completo per il sito istituzionale

Dopo un attento restyling è ora online il nuovo sito istituzionale di Cemon, il Centro di Medicina Omeopatica Napoletano


cosmetici naturali24 maggio 2011 - Cemon, in occasione del suo 40° anniversario, ha cambiato look al sito web istituzionale, da oggi online dopo un restyling completo. Come distributore e produttore di medicinali omeopatici, integratori e cosmetici naturali ha deciso infatti di dare al suo sito un look più moderno e accattivante, in linea con le esigenze del mercato.

Cemon nasce come progetto e fondazione nel 1971 ad opera della d.ssa Adele Alma Rodriguez, già farmacista esperta preparatrice di medicinali omeopatici. La dottoressa, con la preziosa collaborazione di luminari dell’omeopatia provenienti dall’Italia e dall resto del mondo,  fonda  il Centro di Medicina Omeopatica “Tommaso Cigliano” a Napoli, con l’obiettivo di insegnare e diffondere la Medicina Omeopatica Hahnemanniana. Con l’anno accademico 1971/72 ha inizio il primo corso che conta 70 iscritti, tra medici e studenti in medicina. Nel 1974 Ce.m.o.n dà il via alla distribuzione di rimedi omeopatici e prodotti di farmacopea tedesca.

Successivamente nasce l’Officina Farmaceutica Omeopatica, dando così inizio alla produzione di rimedi omeopatici di qualità, immettendo sul mercato prodotti a base sperimentale, conformi alla farmacopea omeopatica. I prodotti omeopatici commercializzati da Cemon sono realizzati da un’attenta ricerca di un rimedio affidabile e fedele alla Farmacopea Tedesca Hab, così come dalle istruzioni lasciate dal dr. F.C. Samuel Hahnemann, il fondatore dell’Omeopatia.

Le attività di Cemon riguardano: la produzione di medicinali Omeopatici a marchio Unda e Dynamis; prodotti nutrizionali Isena, cosmetici Eau de Philae e cosmetica vegetale Inlight (100% biologici e omeocompatibili); la ricerca e sviluppo, divulgazione scientifica, corsi di formazione, il centro studi e le pubblicazioni di libri sulla medicina omeopatica (Edizioni Cemon). Cemon inoltre produce e distribuisce rimedi omeopatici in ambito veterinario.
Cemon ha messo a disposizione dei suoi utenti online anche un e-commerce: storecemon.eu in cui è possibile acquistare cosmetici naturali:  Eau de Philae, Inlight, prodotti nutrizionali della linea Isena, ma anche libri sull’omeopatia e pacchetti speciali da sfruttare come idee regalo. La vendita di medicinali avviene attraverso le farmacie il cui elenco è consultabile online.  Le creme naturali, gli oli essenziali, i trattamenti anticellulite e tutti i cosmetici della Linea Inlight proposti nel negozio online sono biologici e naturali al 100%, senza sperimentazione su animali.

Dopo quarant’anni la mission di Cemon rimane quindi sempre la stessa: produzione e servizi a sostegno della rete della vita, con una visione scientifica e d’avanguardia. Nella prosecuzione ed evoluzione di tale identità Ce.m.o.n. svolge il compito accompagnando paziente, medico e farmacista con un sapere sperimentale e etico nel quale la malattia è molto più di un semplice fatto medico-biologico che si risolve con un farmaco; essa è piuttosto un avvenimento biografico e sociale. Tale è e rimane la missione Ce.m.o.n. al servizio dell’uomo contemporaneo, ma con uno slancio nel futuro per creare nuove culture e stili di vita equilibrati ed eco-sostenibili.

Master post laurea: quando l'investimento sulla formazione diventa la carta vincente

Il master post laurea vi ha dato una marcia in più. Ora è tempo di concretizzare l'investimento, promuovendo la vostra carriera con un'adeguata strategia di ricerca di lavoro

Sempre più laureati oggi cercano nuove possibilità di carriera attraverso master post laurea che li indirizzino verso professioni specialistiche, ma per fare ciò è necessaria una attenta valutazione dei percorsi offerti. I parametri su cui basarsi affinché il master post laurea si riveli un investimento riuscito sono molto concreti: la validità del percorso, la qualità formativa, attività didattiche strutturate e non, progetti sul campo, certificazione del percorso, ma soprattutto l'importanza delle aziende collegate e la possibilità di accedere a siti di ricerca di offerte di lavoro adeguate, nonché "vetrine" o canali privilegiati di promozione dei talenti emergenti dal master.

Cercare offerte di lavoro specializzato attraverso il supporto di strumenti validi, equivale a potenziare gli esiti di un buon master, moltiplicare le chance di trovare un lavoro più in linea con le proprie competenze e aspettative. Perciò, una volta terminato il percorso di studi, è di fondamentale individuare i siti sui quali basare il vostro personale processo di start-up. E' bene rivolgersi a siti che esplorino a 360 gradi il panorama del lavoro attuale, continuamente aggiornati e che seguano il trend evolutivo del mercato del lavoro, devono essere totalmente dedicati o avere una sezione specifica che si rivolga agli "alti profili", favorendo così una ricerca mirata ed evitandovi inutili perdite di tempo alle prese con offerte non in linea con la vostra figura.

I siti web per la ricerca di occupazione nella rete sono tantissimi e spesso l'attendibilità è tutta da valutare. Allora come muoversi? A seguito di un master post laurea è d'obbligo avviare un censimento dei siti di offerte di lavoro e dei contatti con aziende riconosciute nel panorama lavorativo nazionale e internazionale che diano concrete opportunità a chi desidera mostrare il proprio talento.

Seguendo questi semplici consigli il la vostra carriera troverà la propria realizzazione continuando a stupirvi con effetti speciali.

Piscine in legno da giardino


Le piscine in legno sono accessori da giardino di gran moda oggi, ce ne sono di vari tipi e misure, a seconda dello spazio che ognuno ha a disposizione.
Sono semplici o più accessoriate, con idromassaggio incorporato o con vasca con cromoterapia e musica per sperimentare tuta la comodità di fare un bagno rilassante restando a casa propria.Oggi sono molto pratiche e funzionano tutte con telecomando in dotazione anche per la regolazione delle bocchette di idroterapia.
Sono facili da montare, informatevi presso il vostro comune per il regolamento comunale, e poi potete ordinarne una da installare in giardino a un prezzo davvero accessibile rispetto quelli di qualche anno fa.
Attorno alle piscine è consigliabile installare del pavimento in legno che assorbe l'acqua e asciuga rapidamente ma è trattato contro la muffa e l'umidità, l'ideale per restare in giardino a bordo piscina. É utile perchè vi permette di non bagnare il terreno e non sporcare i piedi quando uscite dalla vasca.
Questi accessori sono in vendita nei migliori negozi anche on line di mobili da giardino.

Vacanze in hotel con bambini e ragazzi nelle Dolomiti

L’estate si avvicina ed è tempo di pensare alle vacanze estive 2011.

Se al mare e all’estero quest’anno avete preferito la montagna, le Dolomiti sono un’ottima meta che coniuga sport estivo, panorami fantastici, sole ed enogastronomia.

Sia che partiate in coppia o con i figli, online sono già presenti delle offerte: cercate “offerte trentino estate 2011” per avere una prima idea.

Il Trentino è un territorio ampio: una possibile destinazione è costituita dalle Dolomiti di Brenta con le sue principali località Andalo, Molveno e Fai della Paganella.

Digitando “trentino estate 2011 bambini” sui motori di ricerca tra le diverse possibilità di prezzo trovate anche l’Hotel Serena di Andalo, albergo specializzato per le vacanze in famiglia con bambini e ragazzi.

Proprio per ragazzi confermato anche quest’anno il programma Activity che propone escursioni in tutte le Dolomiti di Brenta con vista mozzafiato su tutto il Trentino: arrampicata, trekking e gite in mountain bike ad Andalo e dintorni renderanno la vacanza in Trentino per i vostri figli divertente e super sportiva.

L’hotel Serena di Andalo per l’estate 2011 si è inoltre rinnovato e ha ampliato il numero di camere per famiglie: le suite e le junior suite, pensate per ospitare in stanze comunicanti genitori e figli sono nuove opzioni confortevoli per dormire ad Andalo in albergo.


Per ulteriori informazioni su questo hotel per famiglie con bambini e ragazzi ad Andalo, chiamare lo 0461.585727 o scrivere a info@hotelserena.it.

La conversione fotovoltaica

La conversione fotovoltaica è il processo tramite il quale le celle dei pannelli solari fotovoltaici riescono a trasformare la luce solare in energia elettrica.

L’efficienza di questo processo, derivante dal rapporto tra energia solare ed elettricità prodotta, dipende dalle diverse lunghezze d’onda che le celle fotovoltaiche riescono ad intercettare: più lunghezze i pannelli recepiscono e maggiore sarà la percentuale di conversione.

I modelli attualmente in commercio si assestano al 20% ma secondo quanto pubblicato dal Journal of Solar Energy Engineering si stanno studiando pannelli che possono arrivare ad una rendita del 90%.

Lo sviluppo si basa su un principio: convogliare la luce solare in una sola parte delle celle dotata di microantenne in grado di catturare sia la luce dello spettro infrarosso, come avviene oggi, sia la luce con spettro visibile.

A quando la commercializzazione di questi pannelli solari termici?
Si stima un quinquennio per la vendita di questi modelli a prezzi concorrenziali.

Intanto se state pensando oggi di installare alcuni pannelli fotovoltaici, consultate: www.pannelli.eu .

domenica 29 maggio 2011

Offerta Last Minute in hotel benessere in Alto Adige!

Vivere l’Alto Adige come mai fatto prima. Assaporare il suo odore, bearsi del colore dei monti e delle vallate in una offerta last minute davvero imperdibile. Quale migliore occasione per vivere a contatto con la natura e godere di tutto ciò che un hotel bio come Theiner’s Garten può offrire? Nessuna.

Prenota un soggiorno last minute in Alto Adige da Domenica 5 giugno a venerdì 10 giugno.

Usufruirai della formula 5 = 4 per risparmio fino al 20% sulla tua vacanza in hotel.

Cinque giorni al prezzo di quattro giorni in una struttura benessere nella quale potrai lasciarti conquistare da alimentazione biologica e una spa all’avanguardia. A pochi passi da Merano e da quello stupendo monumento naturale che le Dolomiti da sempre rappresentano.

Massaggi, piscina, la possibilità di dedicarti al tuo corpo senza perdere l’occasione di visitare una delle regioni più belle della nostra penisola. Una struttura a tua disposizione completamente biologica costruita secondo i dettami della più moderna bioedilizia. Un luogo da sogno nel quale far rinascere il proprio corpo sotto le sapienti mani dei massaggiatori del complesso, pronti a dedicarsi ai propri ospiti con il meglio che la cosmesi e la cura per il corpo offrono, ivi compresi dei prodotti biologici messi a punto dagli esperti in benessere della struttura.

Theiner’s Garten rappresenta l’élite delle offerte hotel disponibili in materia di benessere.

Affrettati a prenotare! Ultime 8 stanze a disposizione!

Per ulteriori informazioni clicca su offerte Alto Adige o vai direttamente su www.theinersgarten.it

Macchine Tessili Usate: Comar il marchio della qualità

Officine Comar propone da anni una produzione scelta di macchine tessili, proponendosi anche nel mercato internazionale delle macchine tessili usate. Grazie a Comar è possibile "progettare" e personalizzare la propria necessità di macchine tessili, risparmiando sul prezzo, ma guadagnando in professionalità e qualità.

Situata a Prato, nel cuore del distretto tessile più rilevante d'Italia, Comar è presente sullla scena del mercato nazionale e internazionale e si rivolge a tutte quelle aziende che lavorano e nobilitano tessuti di qualsiasi tipo. Infatti, sono i macchinari per la nobilitazione e il finissaggio tessile a essere al centro della proposta business to business, aperta anche e soprattutto agli operatori stranieri.

Il sito bilingue presenta un'ampia sezione delle macchine proposte: l'apricorda, la spazzolatrice (per la pulizia industriale dei tessuti), le vaporspeed, con spaccati e fotografie e riassunto dei procedimenti di nobilitazione, che rendono il tessuto grezzo lavorabile per l'immissione nel mercato.

Una sezione rilevante - infine - è data dall'ampio parco delle macchine tessili usate, che consentono un risparmio ancora più marcato, pur mantenendo un valido rapporto nella qualità. Tra le proposte le macchine per la tintoria, il lavaggio e la pulizia, come lo spremitore, il ramuese, le cimatrici e le garzatrici. Maggiori informazioni sul sito ufficiale: www.officinacomar.com

Magia Bianca per non amare più e legamenti d’amore

Abbiamo precedentemente parlato dei legamenti d’amore, ovvero di tutte quelle pratiche e rituali magici che possono permettere di conservare o consolidare un amore oppure di conquistare la persona che si desidera. Oggi parliamo della magia bianca, ovvero di quell’insieme di rituali magici che vengono utilizzati in linea di massima per migliorare la qualità di vita di una persona, apportando dunque nelle loro esistenze dei cambiamenti positivi, e dei legamenti d’amore che tendono invece esclusivamente al consolidamento di un affetto.

La magia bianca, applicata nel settore sentimentale, può quindi contribuire molto al miglioramento della qualità di vita di un individuo, soprattutto nel caso in cui si voglia dimenticare, togliersi dal cuore, una persona che non merita il nostro amore.

I legamenti d’amore sono potenti pratiche magiche ed esoteriche che hanno come scopo principale quello di convogliare energie positive sulla persona amata, così da indirizzare tutti i pensieri e i sentimenti di questa verso la persona che ha richiesto il legamento. L’obiettivo è dunque quello di un’unione che si basi sulla reciprocità dei sentimenti e sulla intrinseca comunicazione degli intenti.

I legamenti d’amore hanno la possibilità di ristabilire le seguenti situazioni:

1. Indurre un sentimento nella persona desiderata

2. Rafforzare il sentimento in coppie già formatesi

3. Allontanare rivali in amore oppure annullare legami paralleli esistenti

4. Evitare allontanamenti e tradimenti

5. Rinvigorire le pulsioni sessuali

I legamenti d’amore quindi permettono di conquistare il cuore di una persona, facendo scattare in questa quella scintilla che poi porterà al naturale innamoramento, senza che questo possa intuire di essere stato sottoposto ad un rito magico. Ma i legamenti d’amore sono validi anche per le persone che stanno già vivendo una storia che però sta perdendo di vigore o per quei partners che si sono già allontanati. I legamenti d’amore hanno quindi anche la capacità di riattivare tutti i sentimenti sopiti o raffreddati o di eliminare tutte quelle situazioni negative che causano problematiche in una coppia. Un’ ultima differenza tra i legamenti d’amore è quella che distingue i legamenti puramente propositivi fa quelli concretamente impositivi.

Strops: sollevamento e ancoraggio

Strops: ancoraggio e sollevamento, trova tutti i prodotti che ti servono per compiere al meglio e in nella maniera più sicura possibile queste attività nel sito della Betafer: rivenditore autorizzato di tutto il catalogo dei prodotti della linea Beta utensili. La Betafer offre a tal riguardo fasce e funi di sollevamento di diverse dimensioni e diversa portata, cricchetti, fibbie di serraggio, assieme a golfari, tenditori, moschettoni... tutto ordinato in un'apposita sezione chiamata robour.
Fai dunque affidamento sul vasto assortimento di prodotti proposto dalla Betafer e sulla qualità garantita dal marchio Beta. E visto che ti trovi nel sito, dai un'occhiata a tutto l'assortimento: sono disponibili utensili di tanti generi e studiati per ogni attività, assieme a contenitori per gli utensili stessi, sia armadietti, cassettiere, pannelli... che contenitori trasportabili come carrelli, borse, trolley, valige... ed ancora una sezione riservata ai capi di vestiario da lavoro: una collezione studiata per offrire comodità e funzionalità a chi andrà ad indossare gli abiti, senza trascurare l'aspetto, perché non di deve considerare soltanto saper svolgere la propria attività, ma anche sapersi porre. E infine, ma non meno importante, si trova una sezione riservata alla sicurezza, quindi dispositivi di protezione individuale: mascherine, cuffie, occhiali... e senz'altro le calzature antinfortunistiche e di sicurezza.

Condividere un'auto con car pooling

Il Blog di OverTheStop è un blog interamente dedicato a news di ogni giorno sul car pooling in Italia. Car pooling è condivisione di un'automobile, mettersi in viaggio insieme ad altri viaggiatori, che alle volte si stanno conoscendo proprio in quel momento, con l'intenzione di risparmiare sui costi, avere un minore impatto sul traffico e in termini di inquinamento dell’aria, ridurre i tempi di percorrenza e dunque lo stress, riuscendo nello stesso momento a fare la conoscenza di persone nuove, essere in compagnia durante il viaggio... Sul blog Car pooling trovate news sul "modo" di condividere l’automobile: aumentando il numero di passeggeri e combinando i percorsi comuni si riduce il numero delle automobili in circolazione. Quindi sei un pendolare per studio, per lavoro o nel tempo libero e non trovi una soluzione alternativa all’uso dell’automobile, il car pooling probabilmente fa per te. Oltre a compagni di viaggio con cui condividere i viaggi quotidiani, si possono trovare sul blog informazioni circa i maggiori eventi in programma nel nostro Paese, per trovare, anche in occasione di un viaggio fuori dal nostro ordinario, delle persone con cui condividerlo. Vai quindi sul blog, troverai senz'altro informazioni interessanti e testimonianze di coloro che usano ormai da tempo il car pooling con soddisfazione, potrai trovare nuovi compagni di viaggio...

sabato 28 maggio 2011

Caricabatterie auto di ultima generazione

Un caricabatterie auto di ultimissima generazione, come i modelli proposti dalla Betafer, può essere la soluzione per quei mezzi o attrezzature che hanno dei momenti più o meno lunghi di inutilizzo e hanno la tendenza in conseguenza a far scaricare la propria batteria. Sono indicati per batterie di auto, anche sportive e d'epoca, ma anche di motociclette, motoslitte, carrozzine, acquascooter, trattorini rasaerba... Seguendo la normativa in vigore, hanno un funzionamento in tre fasi: una prima di carica, una in cui si riduce la tensione elettrica ed una di mantenimento, a corrente ridotta, con protezione visiva e sonora per eventuali guasti alla batteria e per l'inversione di polarità. E' disponibile anche un modello di potenza più elevata, studiata per batterie più grosse, come quelle di veicoli commerciali, camper, trattori... ed ancora un modello di minore potenza, pensata per scooter e motorini, ma utilizzabile anche su auto e moto. E' inoltre disponibile sul sito della Betafer, una versione di caricabatterie auto elettronico, con potenza ancora maggiore, che utilizza un processo di carica particolare per ciascun modello di batteria per cui effettua la ricarica, ed è capace, grazie ad un'apposita funzione, di effettuare il recupero anche le batterie che sono in uno stato di scarica profonda.
Sul sito è possibile ottenere informazioni più dettagliate riguardo ciascun modello, e compilare il form di acquisto con spedizione a domicilio.

venerdì 27 maggio 2011

Cellulite e smagliature


La cellulite con il fastidioso aspetto della pelle a buccia d'arancia è un inestetismo molto frequente tra le donne , dovuto a un ristagno di liquidi in eccesso nel tessuto adiposo.
Per combatterla quindi si deve fare più sport, sopratutto corsa o camminata veloce o nuoto che aiuta a muovere e sciogliere i depositi di grasso. Inoltre si deve porre attenzione anche alla dieta che deve essere povera di grassi o comunque senza eccedere in grassi e zuccheri.
Chiedere sempre consiglio a un medico esperto prima di iniziare qualunque dieta o trattamento estetico.
Anche le smagliature magari in misura minore affliggono molte donne, e sono striature della pelle presenti quando il corpo subisce delle modifiche come dopo un dimagrimento troppo veloce o una gravidanza per cui i tessuti cambiano di forma e elasticità in maniera repentina. La medicina estetica offre oggi validi trattamenti per eliminarle con l'aiuto di bravi professionisti.

Come nasce la ricetta del babà napoletano?

O babà è na cosa seria, cu babà nun se pazzea, cantava Marisa Laurito, showgirl napoletana, al Festival di Sanremo del 1989. E infatti il babà è catalogato come dolce tipico della tradizione partenopea, anche se l’origine della ricetta del babà non è propriamente campana. La storia non mente, e il babà napoletano, vanto e orgoglio di Napoli, non profuma di solo Vesuvio. I suoi natali, infatti, riecheggiano nelle origini e nella storia polacca, e nell’immagine di un Re, che per noia o per virtù, diede forma a uno dei dolci napoletani più deliziosi.



E chi era questo re? Stanislao Leszczinski, giovane re di Polonia dal 1704 al 1735, costretto per una sconfitta in guerra da Pietro il Grande, Zar di tutte le Russie, alla privazione del suo regno e relegato, successivamente, al piccolo Ducato di Lorena. E’ proprio qui che per alleviare le sofferenze della detronizzazione e per riempire il tempo libero a sua disposizione, re Stanislao amava alzare un po’ il gomito con vini prelibati e bicchierini di rhum e rimpinzarsi di dolci e pasticci che lo aiutassero, in qualche modo, a superare le amarezze della storia. Accontentarlo, però, non era per nulla facile: i pasticcieri del Ducato non avevano così tanta inventiva e le specialità del territorio era il solo kugelhupf, dolce tipico del lorenese, un dolce di pasta soffice si, ma del tutto spugnosa e asciutta.



Capita allora che re Stanislao, in un giorno di particolare noia e in preda ai fiumi dell’alcool, chiede qualcosa di delizioso ai suoi servitori per placare le sue insoddisfazioni. Al ripresentarsi del kugelhupf, la furia del re è tanta da scagliare via il piatto con i dolci. E’ qui che leggenda, destino e sorte si intrecciano. Il piatto, quasi per fatalità, va ad urtare la bottiglia di rhum posta in tavola, bottiglia che rovesciandosi ricopre la pasta lorinese, regalando, al dolce, un sapore e un colore del tutto diverso. L’invenzione del babà nasceva, così, in maniera del tutto magica e fortuita. E il nome del dolce? Re Stanislao, amante delle novelle di Le Mille e una Notte decise, di rendere omaggio ad uno dei protagonisti di quegli stessi racconti tanto amati, Ali Babà, da cui, appunto, Babà. Dalla Polonia a Napoli il passo non è poi così breve, ma è con i monsù, cuochi di corte che prestavano servizio presso le nobili famiglie, che il babà venne successivamente importato in terra partenopea dove assunse la caratteristica forma del fungo e divenne, quello che tutti noi conosciamo, come l’unico e solo babà napoletano.

giovedì 26 maggio 2011

Disney Junior

Disney Junior (Disney Junior Sky) è il nuovo divertentissimo e coloratissimo canale per bambini di Sky visibile anche su Mediaset Premium (Disney Junior Mediaset Premium) che da maggio ha soppiantato il canale già di successo Playhouse Disney.
I cartoni trasmessi dal canale sono pensati specificatamente per bambini in età prescolare. I contenuti sono quindi interattivi, immediati e tesi a stimolare l’ingegno e la creatività dei baby telespettatori! Ovviamente, le serie sono rigorosamente targate Disney. Una garanzia, in sostanza!
Scopriamo alcune delle serie animate proposte da Disney Junior. Un nuovissimo cartone è Jake e i Pirati dell’isola che non c’è. Un po’ Peter Pan, un po’ Pirati Dei Caraibi, la serie, colorata e graficamente stupenda, mostra le avventure del baby corsaro Jake e della sua ciurma. Avventure imperdibili alla ricerca del tesoro nell’Isola che non c’è vi aspettano! E non dimenticate che Capitan Uncino vorrà, ogni episodio, guastare la festa ai piccoli pirati!
La casa di Topolino è un classico che, amatissimo da generazioni, non smette di appassionare i bambini. Le divertenti avventure insegneranno ai più piccoli l’utilizzo di strumenti e tante altre divertenti scoperte scientifiche, secondo la filosofia che, entusiasmandosi, si apprende meglio!
Manny Tuttofare, è un divertente aggiustatutto creato dalla Disney proprio per far apprendere ai più piccoli l’importanza di una buona manualità e del saper arrangiarsi. Manny risolve davvero ogni problema tecnico domestico. Vorreste essere abili come lui?
Che dire poi dei divertentissimi animali dotati di ruote della serie In giro per la giungla? Questi essere metà veicoli, metà animali hanno ognuno il proprio ruolo in una fantomatica cittadina. Il cartone aiuta i più piccoli anche ad apprendere l’alfabeto.
Agente speciale Oso lavora, udite udite, per un’organizzazione internazionale di peluche che vuole aiutare i bambini nei loro “drammi” domestici: compiti, igiene etc…Oso insomma è impegnato per voi, bambini e con le sue missioni non solo allieterà i vostri pomeriggi, bensì vi aprirà le porte della conoscenza!
I little Einsteins sono quattro bambini davvero eruditi che, grazie alla loro conoscenza, possono insegnare ai bambini qualunque cosa. Ogni episodio vuole infatti introdurre ai baby telespettatori nozioni di geografia, musica classica ed arte. La serie non è amata solo dai più piccoli, perché, in fondo, anche i grandi hanno sempre qualcosa di nuovo da imparare!
Se amate i trenini, la serie fa per voi. Si tratta di Chuggington e i protagonisti, sono proprio tre simpatici e colorati trenini! Il fatto interessante è che questi tre mezzi di trasporto sono solo apprendisti: impareranno, infatti, in ogni episodio come divenire treni esperti grazie all’aiuto reciproco! Un insegnamento fondamentale per i bambini!
E chicca tra le chicche, trasmessa dal canale Disney Junior, è indubbiamente Winnie The Pooh. Chi non ama questo orsetto pasticcione e goloso? I bambini ne vanno matti e possiedono tutti i suoi gadget. Sempre in cerca di miele per soddisfare la sua grande ed insaziabile fame, vive quotidianamente fantastiche avventure con i suoi amici del bosco.
Insomma, Disney Junior è un canale in espansione, appena lanciato ma che, già da queste poche informazioni, promette già di soddisfare i gusti televisivi dei più piccoli!

mercoledì 25 maggio 2011

Strumenti tecnologici: rendono la vita più facile o più complicata?

Le continue evoluzioni tecnologiche che caratterizzano la nostra epoca e che influenzano la nostra vita di tutti i giorni fanno nascere un interrogativo spontaneo: la tecnologia rende la nostra vita più facile o più complicata?

Negli ultimi anni la tecnologia è entrata di prepotenza nelle nostre vite, cambiando le nostre abitudini, il nostro modo di lavorare, di studiare, di divertirci e di comunicare. Non passa giorno che non si senta parlare di un nuovo ritrovato tecnologico lanciato sul mercato, che si tratti di fotocamere digitali, nuovi modelli di computer o cellulari, televisori sempre più sofisticati e così via. E se gli adulti non hanno perso il gusto della novità, le nuove generazioni, quelle che in questa bambagia tecnologica sono nate e cresciute, vivono con naturalezza, e non solo con interesse, queste continue evoluzioni e il lancio di prodotti sempre nuovi e più avanzati.

Ma in tutto questo bombardamento tecnologico nasce spontanea una domanda: la tecnologia è davvero in grado di migliorare la vita? O si stava meglio quando non dovevamo maneggiare tantissimi strumenti diversi? Sicuramente non è possibile dare una risposta univoca a questa domanda, né generalizzare. Perché se da un lato è vero che i tantissimi strumenti tecnologici che abbiamo a disposizione possono averci tolto qualcosa (il gusto di giocare all'aperto e non appiccicati alla consolle di un videogioco, la felicità derivante dal trovare una lettera di un amico lontano nella cassetta della posta …) o aver complicato un po' la nostra vita (imparare a usare diversi tipi di cellulari, pc, tv hd e quant'altro non è sempre facilissimo se non si è più giovanissimi), d'altra parte è innegabile che alcune migliorie le nuove tecnologie le abbiano apportate, eccome.

La questione sugli effetti più o meno positivi degli strumenti tecnologici sulla nostra vita è stata rinfocolata da uno studio pubblicato di recente sul Time e condotto da Ad Age, un'autorevole fonte di notizie sul mondo del marketing e media. L'indagine in questione, che ha preso in considerazione solo una fetta limitata di popolazione, più precisamente le famiglie con entrate annuali di circa 100.000 dollari, oltre a fornire de dati interessanti sulla diffusione degli strumenti tecnologici, è stata anche l'occasione per raccogliere l'opinione di chi usa tali strumenti e capire se vengano recepiti in modo positivo, come strumenti che migliorano la vita, o come orpelli che invece non fanno altro che complicarla. E i risultati dell'indagine rivelano una divisione abbastanza equa: più della metà degli intervistati si è infatti espressa in modo non proprio positivo nei confronti della moltitudine di strumenti tecnologici che possiamo – e a volte dobbiamo – usare quotidianamente, sostenendo che tali strumenti sono spesso fonte di complicazioni e stress. La restante parte degli intervistati, poco meno della metà, si è dimostrata invece a favore dell'incidenza delle nuove tecnologie nella nostra vita di tutti i giorni, affermando che grazie a questi accessori tecnologici – tablet, smartphone, e-book reader, navigatori GPS e così via - la vita è diventata più divertente e facile.

Purtroppo lo studio non dà maggiori indicazioni sul perché gli intervistati si siano espressi a favore o contro l'uso massiccio della tecnologia, ma se ognuno di noi pensa al proprio rapporto con i vari strumenti tecnologici forse non è difficile comprendere le ragioni di entrambe le parti. Avere un cellulare di ultima generazione, che ci permette di controllare la posta in ogni momento, per esempio, è sicuramente un vantaggio, ma c'è anche da dire che non tutte le persone hanno la predisposizione – e la voglia – necessaria per seguire le continue evoluzioni della tecnologia e imparare ad armeggiare diversi tipi di strumenti che, per chi non è abituato, possono risultare complicati. Come al solito la verità sta nel mezzo!



Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl – incrementare le vendite

 
 
Prima Posizione Srl
Viale dell'Industria, 60 - 35129 Padova PD
Tel. 049 776196 - Fax. 049 8087806
www.prima-posizione.it - info@prima-posizione.it

Questi incontri adulti in cina

dsdasdsadasdasdasdasdasd

artisti in cina organizzano incontri per adulti

dasdsadsadasdasadas

Istituto Italiano della Donazione: nuovi strumenti e metodi per un Non Profit più consapevole


L’IID da oggi condivide online la bozza della nuova “Carta della Donazione - edizione 2011”




Milano, maggio 2011L'Istituto Italiano della Donazione (IID), con il patrocinio della Provincia di Roma, del Forum Nazionale del Terzo Settore e dell'Anno Europeo del Volontariato 2011, organizza l’incontro/dibattito dal titolo “Istituto Italiano della Donazione: nuovi strumenti e metodi per un Non Profit più consapevole” che si terrà a Roma venerdì 27 maggio 2011, ore 9.30, presso la Sala “Mons. Luigi di Liegro” di Palazzo Valentini, Via IV novembre 119/A. Durante l’evento sarà presentata la bozza della nuova "Carta della Donazione - edizione 2011" il cui testo è da oggi scaricabile dal sito http://www.istitutoitalianodonazione.it/. È infatti desiderio dell'Istituto condividere la realizzazione della nuova Carta non solo con i propri Soci, ma anche con tutto il Settore Non Profit che si riconosce nei valori dell'IID: indipendenza, trasparenza e correttezza gestionale. Chi desidera inviare il proprio contributo lo può fare scrivendo, entro il 25 maggio 2011, a istituto@istitutoitalianodonazione.it.


Cuore dell’evento sarà inoltre la presentazione dei risultati dell’indagine IID “Non Profit, settore frammentato ma di certa utilità sociale: questa la percezione degli italiani” realizzata in collaborazione con GfK Eurisko. I dati della ricerca mostrano come il Terzo Settore sia visto quale depositario di valori positivi che si traducono in interventi fondamentali per la società; al tempo stesso però gli italiani percepiscono lo scarso coordinamento e le divisioni interne al sistema come causa di dispersione di risorse e di raggiungimento non ottimale degli obiettivi. Alla luce di questi risultati l’Istituto si interroga sulle sue capacità di rispondere alle esigenze di un Terzo Settore di sostegno al welfare nazionale. Oggi l’IID si presenta come una realtà sempre più poliedrica: quest’anno infatti, dopo cinque anni di attività, l’Istituto si riposiziona all’interno del Terzo Settore italiano per rispecchiare ancor più fedelmente le necessità di un sistema in continua trasformazione ed evoluzione, senza tuttavia abbandonare la missione originaria e le attività core: accrescere il valore delle attività del Settore Non Profit, facendo delle ONP un pilastro fondamentale, affidabile e di qualità, centrale al sistema di welfare.

L’evento si pone l’obiettivo di presentare i nuovi strumenti messi in campo dall’Istituto, non solo dunque la "Carta della Donazione - edizione 2011" ma anche il “Progetto di Valorizzazione del Non Profit dei Territori” e tutte le altre attività a favore dei Soci: il percorso di verifica, le attività di promozione presso i grandi donatori, la realizzazione di ricerche. Momento fondamentale della mattinata sarà il dibattito che metterà a confronto esponenti di fondazioni d’impresa e del mondo imprenditoriale, attivo sul versante CSR, con enti di rappresentanza di primo e secondo livello del Terzo Settore italiano.

venerdì 27 maggio 2011 - ore 9.30 - Sala “Mons. Luigi di Liegro” - Palazzo Valentini - Via IV novembre, 119/A - Roma

________________________________________
Istituto Italiano della Donazione (IID) è un’associazione che, grazie ai suoi strumenti e alle verifiche annuali, assicura che l’operato delle ONP sia in linea con standard riconosciuti a livello internazionale e risponda a criteri di trasparenza, credibilità ed onestà. Il marchio IID, concesso ai Soci Aderenti, conferma che l’ONP mette la centro del proprio agire questi valori. L’Istituto basa la propria attività sulla Carta della Donazione, primo codice italiano di autoregolamentazione per la raccolta e l’utilizzo dei fondi nel non profit.


Per informazioni: Istituto Italiano della Donazione (IID)
Ornella Ponzoni – Comunicazione e Sviluppo IID
Tel. 02/87390788 – Fax 02/87390806 – Cell. 335/5630399
www.istitutoitalianodonazione.it – ornella.ponzoni@istitutoitalianodonazione.it


Responsabile Pubblicazione:
Ad Maiora
Roma - Milano - San Francisco
http://www.admaiora.com
Phone: +39 0677203200 Fax: +39 0677203136
Email: ufficiostampa@admaiora.com

Istituto Italiano della Donazione: nuovi strumenti e metodi per un Non Profit più consapevole


L’IID da oggi condivide online la bozza della nuova “Carta della Donazione - edizione 2011”




Milano, maggio 2011L'Istituto Italiano della Donazione (IID), con il patrocinio della Provincia di Roma, del Forum Nazionale del Terzo Settore e dell'Anno Europeo del Volontariato 2011, organizza l’incontro/dibattito dal titolo “Istituto Italiano della Donazione: nuovi strumenti e metodi per un Non Profit più consapevole” che si terrà a Roma venerdì 27 maggio 2011, ore 9.30, presso la Sala “Mons. Luigi di Liegro” di Palazzo Valentini, Via IV novembre 119/A. Durante l’evento sarà presentata la bozza della nuova "Carta della Donazione - edizione 2011" il cui testo è da oggi scaricabile dal sito www.istitutoitalianodonazione.it. È infatti desiderio dell'Istituto condividere la realizzazione della nuova Carta non solo con i propri Soci, ma anche con tutto il Settore Non Profit che si riconosce nei valori dell'IID: indipendenza, trasparenza e correttezza gestionale. Chi desidera inviare il proprio contributo lo può fare scrivendo, entro il 25 maggio 2011, a istituto@istitutoitalianodonazione.it.


Cuore dell’evento sarà inoltre la presentazione dei risultati dell’indagine IID “Non Profit, settore frammentato ma di certa utilità sociale: questa la percezione degli italiani” realizzata in collaborazione con GfK Eurisko. I dati della ricerca mostrano come il Terzo Settore sia visto quale depositario di valori positivi che si traducono in interventi fondamentali per la società; al tempo stesso però gli italiani percepiscono lo scarso coordinamento e le divisioni interne al sistema come causa di dispersione di risorse e di raggiungimento non ottimale degli obiettivi. Alla luce di questi risultati l’Istituto si interroga sulle sue capacità di rispondere alle esigenze di un Terzo Settore di sostegno al welfare nazionale. Oggi l’IID si presenta come una realtà sempre più poliedrica: quest’anno infatti, dopo cinque anni di attività, l’Istituto si riposiziona all’interno del Terzo Settore italiano per rispecchiare ancor più fedelmente le necessità di un sistema in continua trasformazione ed evoluzione, senza tuttavia abbandonare la missione originaria e le attività core: accrescere il valore delle attività del Settore Non Profit, facendo delle ONP un pilastro fondamentale, affidabile e di qualità, centrale al sistema di welfare.

L’evento si pone l’obiettivo di presentare i nuovi strumenti messi in campo dall’Istituto, non solo dunque la "Carta della Donazione - edizione 2011" ma anche il “Progetto di Valorizzazione del Non Profit dei Territori” e tutte le altre attività a favore dei Soci: il percorso di verifica, le attività di promozione presso i grandi donatori, la realizzazione di ricerche. Momento fondamentale della mattinata sarà il dibattito che metterà a confronto esponenti di fondazioni d’impresa e del mondo imprenditoriale, attivo sul versante CSR, con enti di rappresentanza di primo e secondo livello del Terzo Settore italiano.

venerdì 27 maggio 2011 - ore 9.30 - Sala “Mons. Luigi di Liegro” - Palazzo Valentini - Via IV novembre, 119/A - Roma

________________________________________
Istituto Italiano della Donazione (IID) è un’associazione che, grazie ai suoi strumenti e alle verifiche annuali, assicura che l’operato delle ONP sia in linea con standard riconosciuti a livello internazionale e risponda a criteri di trasparenza, credibilità ed onestà. Il marchio IID, concesso ai Soci Aderenti, conferma che l’ONP mette la centro del proprio agire questi valori. L’Istituto basa la propria attività sulla Carta della Donazione, primo codice italiano di autoregolamentazione per la raccolta e l’utilizzo dei fondi nel non profit.


Per informazioni: Istituto Italiano della Donazione (IID)
Ornella Ponzoni – Comunicazione e Sviluppo IID
Tel. 02/87390788 – Fax 02/87390806 – Cell. 335/5630399
www.istitutoitalianodonazione.it – ornella.ponzoni@istitutoitalianodonazione.it


Responsabile Pubblicazione:
Ad Maiora
Roma - Milano - San Francisco
http://www.admaiora.com
Phone: +39 0677203200 Fax: +39 0677203136
Email: ufficiostampa@admaiora.com

Servizi fotografici

Servizi fotografici

I servizi fotografici Sextant comunicano i 3 errori più comuni nella fotografia: occhi chiusi, 'persone tagliate' e rifrazione.

OCCHI CHIUSI

Quando si fotografa la gente è uno degli errori più comuni. Se non si presta attenzione si potrebbe scattare proprio mentre il soggetto batte le palpebre. Ne deriva una fotografia con gli occhi chiusi.

Ciò emerge frequentemente con le macchinette digitali che hanno qualche frazione di secondo di ritardo tra il momento in cui si preme il pulsantino di scatto e quello in cui la foto viene realmente scattata.

Non vi resta che fare più scatti di una sola immagine e stare concentrati: sicuramente almeno una verrà con gli occhi aperti.

'PERSONE TAGLIATE'

Non è piacevole quando all'interno della fotografia che pensavamo perfetta si visualizza sul margine una persona 'tagliata a metà' ed estranea.

Quando si fotografa senza avere cura a ciò che si inquadra, si presenta quel risultato.

Il non esperto solitamente fa attenzione esclusivamente sul soggetto principale dell' immagine, tralasciando di osservare se nell'inquadratura sono presenti elementi estranei.

Inquadrate bene la scena ed assicuratevi che ci sia solo quello che realmente dovrà comparire.

RIFRAZIONE

Può capitare a volte che, nelle fotografie controluce, appaiono sull'immagine punti luminosi. Trattasi dei raggi del sole che, stando basso sull'orizzonte, penetrano nell'obiettivo con un'angolazione che permette di creare vari riflessi sulle lenti.

Gli obiettivi delle macchinette fotografiche sono generalmente corretti con specifici strati antiriflesso aventi l'obiettivo di minimizzare il fenomeno; ciò nonostante con le macchinette fotografiche non professionali ciò avviene con frequenza maggiore.

Rimediare non è complicato: basta impiegare un paraluce il quale estendendo l'obiettivo protegge i contorni dai riflessi indesiderati.

Semprechè la vostra macchina fotografica abbia la capacità di montarlo, sennò si rende opportuno fare più attenzione, evitando di scattare controluce oppure tentando di riparare l'obiettivo della macchinetta fotografica dalla luce con la mano.

Auguri per migliori scatti fotografici by servizi fotografici Sextant.

martedì 24 maggio 2011

Lo standard USB: diffusione e caratteristiche

L'interfaccia dei famosi cavi USB 2.0 è considerato lo standard piu' importante per i Personal Computer. La nascita di questo standard ha quindi rivoluzionato il mondo dell’elettronica e informatica: grazie all'USB infatti è possibile collegare qualsiasi tipologia di device ad un personal computer.



Come spesso succede però in questo contesto, l’incredibile evoluzione delle telecomunicazione, la veloce diffusione dell'alta definizione e la crescita repentina della banda larga fanno sì che il transfer rate dei prodotti USB non sia piu' sufficiente per gestire la totalità dei dati proveniente dal pc.


L'USB 2.0 viene comunemente utilizzato per trasferire dati su hard disk esterni e su pen drive con una velocità di trasferimento massima pari a 480 Mbit/s.


Ed ecco che a risolvere questi problemi ci pensa il nuovissimo standard USB 3.0, il quale sarà 10 volte piu' veloce del suo precedente: i dati viaggeranno anziché a 480 Mbit/s a 5 Gbit/s e cio' permette all'USB SuperSpeed di surclassare non solo tutti i suoi precedenti ma anche tutte le altre interfacce di trasferimento con cui “competono” quali ad esempio la SATA, FireWire ecc..
Per rendere possibile una velocità di trasferimento così elevata, l'USB 3.0 è stato internamente riproggettato, mantenendo però la retrocompatibilità con gli standard precedenti: questo significa che tutti i dispositivi che funzionano con interfaccia 2.0, continueranno a funzionare anche con la porta dei device USB 3.0.

Lo standard USB 3.0 puo' funzionare a 4 modalità differenti di cui tre ereditate dall'interfaccia USB 2.0: LowSpeed 1,5 Mbit/s, FullSped 12 Mbit/s, HighSpeed 480 Mbit/s e SuperSpeed 5 Gbit/s.

Ecco un esempio di alcuni prodotti che utilizzano questo tipo di standard: cavi USB, prodotti usb 3.0, hub usb 3.0 e molti altri.

Fiere di arredo da esterni


Ci sono ogni anno fiere e eventi che propongono mobili di tutti i tipi e gli stili, e come materiali sono molto gettonati i mobili in rattan o polyrattan e i mobili in legno da giardino.

Con questi mobili il giardino diventa una vera e propria stanza all'aperto dove vivere nella bella stagione, con divani imbottiti, poltrone, sdraio, ombrelloni da giardino, e tantissimi altri accessori.

Ad esempio quanti di voi non hanno posto in garage per la macchina e devono metterla all'aperto?

Con un giardino o un cortile il problema è diverso, infatti volendo si possono installare delle coperture in legno lamellare su struttura autoportante che sono molto belle e resistenti.

Sono disponibili in varie misure e metrature, con tanti tipi di tettoia e di forma, perchè la vostra auto possa starci comodamente e essere riparata dalle intemperie.I mobili comunque sono lavabili e trattati con particolari prodotti per renderli impermeabili e inattaccabili da muffa e umidità cosicchè possono stare all'aperto anche per tutto l'anno.

Vacanze in montagna - parte la stagione estiva

La stagione sciistica è terminata già da un po', ma le nostre montagne, con le Dolomiti e Cortina in primis, sono già pronte per la stagione estiva.

Per molti vacanza in montagna fa rima soprattutto con vacanze invernali, piste innevate, sci e serate passate davanti al caminetto in una bella baita. Ma la stagione invernale è ormai finita – anche se qualche settimana fa un ultimo spruzzo di neve sui monti veneti ha imbiancato le località al di sopra dei 1500 metri – ed è inutile piangere sul latte versato, o per meglio dire sulla neve sciolta, soprattutto se si considera che le nostre montagne hanno veramente tantissimo da offrire anche in primavera e in estate. Non si dice nulla di nuovo quando si afferma che molte località di montagna e delle Dolomiti in particolare, come Cortina, sono mete da visitare in tutte le stagioni, e non serve certo la neve per rendere questi posti particolarmente affascinanti e suggestivi, anzi, non sono in pochi quelli che alle piste immacolate preferiscono i verdi prati o i colori affascinanti dell'autunno.

Concentriamoci dunque sulla stagione che sta per arrivare, senza pensare al passato, e vediamo cos'hanno in serbo per noi le Dolomiti versione estate. Richiamare alla mente le infinite possibilità di divertimento e di relax che molte località delle Dolomiti offrono ai propri visitatori può essere addirittura ridondante, tanto sono famosi i paesaggi, le passeggiate e tutte le atre attività che si possono fare in questi luoghi nei mesi estivi. Ma permettendoci il gusto della preterizione, potremmo parlare delle infinite possibilità che si aprono agli amanti delle escursioni mountain bike, del trekking, del free climbing e di molti altri tipi di sport, o ancora potremmo parlare dei colori e dei profumi che si sprigionano già in primavera e che rendono una vacanza in montagna appagante da tutti i punti di vista. Sorvolando su queste immagini che probabilmente sono già impresse nella mente, o nell'immaginazione, di chi legge, soffermiamoci invece sugli eventi che si svolgono sulle Dolomiti e a Cortina in particolare, e che sono capaci di aggiungere un plusvalore ad una "semplice" vacanza sui monti. Se tutti sanno che Cortina è la perla della Dolomiti incastonata tra paesaggi mozzafiato, e se a tutti è nota la sua fama come meta mondana e modaiola, non tutti però forse sanno molto dei tanti e numerosi eventi che la città ospita nel corso della stagione estiva e che potrete godervi prenotando un albergo sulle Dolomiti.

Cominciamo con la letteratura e con il Premio letterario Cortina d'Ampezzo, che si svolgerà il 25 agosto, quindi già sul finire dell'estate, portando tra le montagne scrittori italiani e non che si sono ispirati, nella stesura delle loro opere, al mondo della montagna. Sempre in agosto, più precisamente tra il 21 e il 28, a rallegrare l'atmosfera di Cortina ci penserà la musica degli ensemble musicali che parteciperanno alla Festa delle Bande, evento storico, giunto alla sua 35ª edizione, cui prendono parte una ventina di bande provenienti dall'Italia, dalla Slovenia e dall'Austria. Cortina ospiterà anche, tra il 24 giugno e il 3 luglio, il Cortina Show Jumping, un importante concorso ippico, mentre gli appassionati di auto troveranno pane per i loro denti con la Coppa d'Oro delle Dolomiti, una competizione automobilistica che vede protagoniste auto del passato (1-4 settembre). Da menzionare anche l'Audi in City Golf, torneo di golf cui parteciperanno campioni di golf e altri personaggi famosi (14-17 luglio), e la Cortina Dobbiaco Run, la corsa delle Dolomiti che dà la possibilità a chi vi partecipa di correre ammirando i bellissimi paesaggi delle Dolomiti.

Allora, state ancora rimpiangendo la neve?



Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl – concorrenza sul web

 
 
Prima Posizione Srl
Viale dell'Industria, 60 - 35129 Padova PD
Tel. 049 776196 - Fax. 049 8087806
www.prima-posizione.it - info@prima-posizione.it

Viaggi ad Ischia alla scoperta dell’antica Pithecuse

Molto spesso quando si organizzano le vacanze si pensa immediatamente ad una meta estera, dimenticando che l’Italia possiede numerose località che meritano di essere visitate. Una di queste è Ischia, una terra dalla storia antica e mutevole i cui primi insediamenti umani risalgono addirittura alla preistoria, di cui di recente sono stati rinvenute numerose testimonianze datate al 3500 AC, per poi subire la dominazione dei Greci e trasformarsi in Pithecuse, uno dei più fiorenti centri di lavorazione di metalli e vetri. Così se siete appassionati di archeologia e di paesaggi mozzafiato non dovete proprio esitare a prenotare il vostro hotel Ischia, vista la sua straordinaria ricchezza paesaggistica e archeologica. Da non perdere è certamente Villa Arbusti a Lacco Armeno, presso la quale sono conservati importanti reperti archeologici tra i quali vale la pena di citare la famosa Coppa di Nestore, ad oggi considerata come uno degli esempi più antichi di scrittura arrivato ai giorni nostri, nonché il frammento noto di poesia originale nella sua scrittura contemporanea al celebre poema di Omero. Appena giunti ad Ischia sarete invece accolti dal magnifico Castello Aragonese, che sovrasta tutta l’isola, dalle sue magnifiche spiagge, come la baia di Cartaromana con le sue fonti termali che sgorgano direttamente in mare, dalla spiaggia di San Francesco a Forio, nei pressi della colata lavica di Zaro, e dal suggestivo itinerario che vi condurrà sino al cratere del vulcano Rotaro, nella parte alta di Casamicciola Terme, dove potrete alloggiare in magnifici hotel Ischia 4 stelle. Molto suggestive le case scavate nella roccia e i tafoni, ovvero case delle rocce modellate dal vento come se ne trovano nella zona di Lacco Ameno. La natura vulcanica di Ischia ha inoltre fatto dell’isola uno dei più importanti centri termali europei, dotato di strutture attrezzate e all’avanguardia e con una qualità e una varietà delle acque che attira alla ricerca di relax da tutte le parti del mondo.
Di sera poi l’isola si veste di mondanità grazie ad un divertimento variegato ed adatto ad ogni esigenza; potete concedervi una romantica passeggiata sul versante di Sant’Angelo, oppure lanciarvi nella scatenata movida notturna dell’isola, oppure sorseggiare un drink nella famosa Piazzetta dei Pini.


Altri articoli:


Fotografia: le nuove frontiere della stampa


La fotografia digitale si è ormai diffusa rapidamente, divenendo uno degli hobby più praticati ed amati di sempre. Oggi, inoltre, grazie al supporto di numerosi apparecchi digitali, come macchine fotografiche digitali sempre più piccole e di qualità o cellulari, è possibile in qualsiasi momento scattare tante foto che, però, nella maggior parte dei casi finiscono con il ristare salvate sul nostro pc.
Se molti amano la frontiera digitale per lo scatto, in tanti continuano allo stesso tempo a preferire l’analogico per quanto concerne la stampa, volendo quindi vedere le proprie foto in formato cartaceo, così da conservale all’interno di un album foto da mostrare ad amici o parenti oppure decidere di optare per forme di stampa più speciali, come potrebbe essere quella della foto su tela.
Si perché oggi la fotografia viene sempre più intesa come un canale di comunicazione e di condivisione: quindi cosa c’è di più bello che condividere attimi importanti della propria vita, immortalati da una foto, trasformando quell’immagine in una quadro da appendere in casa o in un simpatico oggetto da regalare ad una persona cara. Altra novità del comparto fotografia, infatti, riguarda proprio i foto regali che si stanno diffondendo in maniera rapida, conquistando persone di tutte le età. I foto regali, così come la tecnica di stampa su tela, sono servizi speciali che nella maggior parte dei casi vengono offerti soltanto da portali specializzati che si sono altamente professionalizzati in questo ambito e che quindi sono capaci di assicurare ai propri clienti prodotti di qualità a prezzi più che accessibili, specialmente per quanto riguarda le stampe digitali su tela.
Alla qualità, alla economicità, inoltre, questi portali sanno unire la comodità e l’affidabilità, due fattori molto importanti per tutti gli utenti del Web.
Insomma oggi non ci sono davvero più scuse per tenere le vostre fotografie rinchiuse nel formato jpeg!Quindi che aspettate?Iniziate a stampare